Il Ticket

Ufficio ticket
ELENCO STRUTTURE
Uffici Ticket
Uffici esenzione
Il TICKET è il costo che la legge prevede a carico del cittadino come contributo di partecipazione alla spesa sanitaria.
Nella maggior parte dei casi deve essere pagato per ottenere farmaci, per usufruire di esami strumentali o analisi cliniche, per sostenere visite specialistiche, per certificazioni e autorizzazioni sanitarie.
In determinati casi, ad esempio per le ricette del medico di base con prescrizioni di farmaci da presentare al farmacista, può essere previsto il pagamento di una quota fissa, che deve essere pagata (salvo alcune eccezioni) da tutti, anche da coloro che non pagano il ticket.
La condizione che dispensa dall'obbligo del pagamento del ticket e/o della quota fissa viene detta ESENZIONE.

Pagamento
Il pagamento del ticket per le prestazioni specialistiche può essere effettuato:
-Agli sportelli della Azienda Socio Sanitaria Locale Sanluri (ASSL)
-Alle casse automatiche della ASSL
- On line attraverso il sito web Poste salute.
- Negli uffici postali: il cittadino che ha il documento di prenotazione della visita con l’indicazione dell’importo del TICKET da pagare, può recarsi all’ufficio postale e compilare un bollettino di conto corrente postale.
I dati da inserire sono i seguenti:
- l numero di conto corrente postale da utilizzare è 1007128497
- intestato a: ASSL Sanluri
- eseguito da: (scrivere nome e cognome della persona che deve fare la visita)
- residente: (scrivere la residenza della persona che deva fare la visita)
- causale: (scrivere il tipo di visita indicata nel documento di prenotazione, la struttura dove si fa la visita e la data della visita)
- Tramite bonifico: il cittadino che ha il documento di prenotazione della visita con l’indicazione dell’importo del TICKET da pagare , può fare un bonifico intestato alla Azienda Tutela Salute- ASSL di Sanluri – al Banco di Sardegna (tesoriere della ASSL Sanluri).
I dati da inserire sono i seguenti:
- IBAN: IT 72 D 01015 17203 0000 7062 4547
- intestato a: ASSL Sanluri
- eseguito da: (scrivere nome e cognome della persona che deve fare la visita)
- residente: scrivere la residenza della persona che deva fare la visita)
- causale: (scrivere il tipo di visita indicata nel documento di prenotazione, la struttura dove si fa la visita e la data della visita).

Attività Libero Professionale Intramoenia
- Pagamento tramite Conto corrente Postale
il cittadino che deve effettuare una visita in attività intramoenia , può recarsi all’ufficio postale, compilare un bollettino di conto corrente postale inserendo i seguenti dati:
numero di conto corrente postale da utilizzare: 21820097
intestato a: AZIENDA Tutela Salute - ASSL Sanluri
eseguito da: (scrivere nome e cognome della persona che deve fare la visita)
residente : ( scrivere la residenza della persona che deva fare la visita)
causale: (scrivere il tipo di visita indicata nel documento di prenotazione , il nominativo dello specialista , la data della visita e la struttura dove si fa la visita).
- Pagamento tramite Bonifico
il cittadino che deve effettuare una visita in attività intramoenia , può effettuare un bonifico intestato alla ASSL di Sanluri – tramite il Banco di Sardegna (tesoriere della Asl) inserendo i seguenti dati:
IBAN: IT 71 Y 01015 43970 0000 7018 8857
intestato a: ASSL Sanluri
eseguito da: (scrivere nome e cognome della persona che deve fare la visita)
residente : scrivere la residenza della persona che deva fare la visita)
causale: (scrivere il tipo di visita indicata nel documento di prenotazione, il nominativo dello specialista , la data della visita e la struttura dove si fa la visita).

Esenzioni ticket
Le esenzioni del ticket vengono rilasciate: per invalidità, per patologia, per reddito ed età.

Esenzioni per invalidità
Sono totalmente esenti i cittadini:
• invalidi di guerra dalla I alla V categoria
• titolari di pensione diretta vitalizia e deportati in campo di sterminio;
• invalidi civili (al 100% di invalidità);
• invalidi civili con invalidità superiore ai 2/3 (67-99%);
• invalidi civili con assegno d'accompagnamento;
• grandi invalidi del lavoro (80-100% d’invalidità);
• invalidi del lavoro con invalidità superiore ai 2/3 (67-99%);
• grandi invalidi di servizio (appartenenti alla I categoria e titolari di specifica pensione);
• invalidi di servizio dalla II alla V categoria;
• ciechi e sordomuti, ex art. 6 Legge 482/68;
• tossicodipendenti ospitati in comunità;
• pazienti in attesa di trapianto d'organo;
• portatori di neoplasie maligne.

Esenzione per patologia
Sono inoltre esenti dal pagamento del ticket, per le prestazioni specialistiche correlate alla patologia da cui sono affetti, determinate categorie di pazienti:
• persone danneggiate da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati di cui al D.M. 329 del 28.5.99;
• pazienti affetti da malattie rare di cui al D.M. 279 del 18.5.2001;
• pazienti affetti dalle forme morbose di cui al D.M. 279 del 18.5.2001;
• pazienti affetti dalle patologie di cui all'art 4 del D.M. 1.2.91 (soggetti che hanno subito trapianti, nati prematuri, nati a termine in terapia intensiva, nati con gravi deficit psichici, fisici e sensoriali);
• invalidi di guerra dalla VI alla VIII categoria titolari di pensione diretta vitalizia;
• invalidi del lavoro con invalidità inferiore ai 2/3 (1-66%);
• invalidi di servizio dalla VI alla VIII categoria;
• infortunati sul lavoro o affetti da malattie professionali (esenzione limitata al periodo d'infortunio/malattia);
• vittime di terrorismo o criminalità con invalidità superiore al 25%;
• pazienti che rientrano in quanto previsto dal D.M. 10.9.98, protocollo sulla gravidanza.

Scarica tutte le voci di esenzione per patologia e invalidità [file.pdf]

Esenzione ticket per i disoccupazione, reddito ed età
• Hanno diritto i rientranti nella categoria “Disoccupati”, ai sensi della legge n. 537 del 24.12.1993, iscritti regolarmente alle liste del collocamento.
• cittadini di età inferiore a 6 anni o superiore a 65 anni con reddito familiare complessivo annuo non superiore a 36.151,98 euro lordi
• titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni, e familiari a loro carico a condizione che abbiano un reddito familiare annuo non superiore a 8.263,31 euro lordi, aumentati a 11.362,05 euro lordi in presenza del coniuge non legalmente ed effettivamente separato, più 516,00 euro per ogni figlio a carico
• disoccupati iscritti all'Ufficio di collocamento e familiari a loro carico, a condizione che abbiano un reddito familiare non superiore a 8.263,31 euro, aumentato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge non legalmente separato, più 516,00 euro per ogni figlio
• titolari di pensione sociale e familiari a carico che abbiano un reddito familiare annuo non superiore a 8.263,31 euro lordi, aumentati a 11.362,05 euro lordi in presenza del coniuge non legalmente ed effettivamente separato, più 516,00 euro per ogni figlio a carico

Non sono considerati disoccupati coloro che sono in attesa di prima occupazione (inoccupati).

N.b. Le strutture di erogazione di prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale riconoscono l'esenzione per reddito solo in presenza del relativo codice di esenzione riportato dal medico sulla ricetta del Servizio sanitario nazionale.


Altre esenzioni

Sono inoltre esenti da ticket:
• le prestazioni di cui all'art. 5 del D.M. 1.2.91 - interventi e campagne di prevenzione collettiva autorizzate dalle Regioni o dal Ministero della Salute;
• le prestazioni che derivano da obbligo di legge;
• le prestazioni disposte nell'interesse della collettività (atti di donazione, interventi di medicina scolastica);
• in stretta connessione con le strutture sociali, le prestazioni rivolte a soggetti che frequentano il SER.D.;
• su prescrizione/proposta del SER.D, le prestazioni rivolte a soggetti affetti da HIV o sospetti HIV.